Comunicare in digitale

,
Comunicare in digitale

Dal sito web ai social network per conoscere al meglio gli strumenti di lavoro e diventare attori di un piano strategico. “Comunicare in digitale” è il nuovo percorso formativo studiato per aziende e professionisti.

Secondo il recente report Digital In 2017 in Italia ben 39,21 milioni di persone (su una popolazione di 59 milioni) nel 2016 si sono connesse ad Internet, con una crescita del 4% rispetto all’anno precedente e dell’11% solo relativamente all’utilizzo dei social media.
La definiamo spesso “era digitale”, questo avanzare di nuovi linguaggi, di tecnologie innovative e di strumenti che cambiano il modo di relazionarsi con le persone e con le aziende. Una grande opportunità, sì, per chi fa impresa, ma anche un cambiamento repentino che ci coglie spesso impreparati e che richiede continuo adattamento e costante preparazione.

In uno studio condotto nel 2017 dal CRIET (Centro di Ricerca Interuniversitario in Economia del Territorio) su 300 aziende tra piccole, medie e grandi (in Italia, Germania, Spagna e Francia) gli intervistati dichiarano di usare almeno cinque canali digitali, e se il sito web resta il canale principale, i social incalzano in un’ottica di multicanalità. Per l’89% l’obiettivo primario del social media marketing è incrementare la brand awareness, per il 59% migliorare la customer satisfaction, ma sono comunque e sempre le grandi aziende a far da traino, il 75% possiede un sito ed ha introdotto i social da più di tre anni.

Sappiamo però che in Italia l’88% delle aziende è composto da microimprese e molte di esse sono ancora ai primi passi tra le migliaia di opportunità che il web può offrire al proprio business. Sono ancora molti i dubbi che ostacolano le scelte, quando si parla di strategie di web marketing e di presenza online.

Una risposta concreta sul territorio pugliese è COMUNICARE IN DIGITALE, un progetto che nasce dall’esperienza di un gruppo di professionisti della comunicazione d’impresa, per sostenere proprio le microimprese nella loro sfida digital.

“Il nostro obiettivo è accompagnare le aziende verso un’idea di formazione continua e, al tempo stesso, di supporto concreto. Una formazione pratica che faccia leva su una nuova consapevolezza e che si traduca subito in strumenti di lavoro indispensabili in un’era in cui tutto cambia”, dichiara Gianni Mennuni, art director e fondatore di MAG Studio, nonché presidente del Centro Comunale Confartigianato di Adelfia

“Oggi è importante accrescere le competenze digitali di base necessarie per una corretta gestione di nuove modalità di lavoro e per una scelta mirata di professionisti del settore, che facciano da guida verso reali strategie di web marketing. Lavoriamo su percorsi formativi brevi che trattino tematiche ben precise e con un chiaro livello di approfondimento, finalizzato all’uso corretto degli strumenti digitali. Un continuo alternarsi di teoria e pratica, in quanto pensiamo l’aula come luogo dove favorire la diffusione di una cultura d’impresa, la condivisione di saperi ed esperienze, l’integrazione di competenze per la nascita di progetti e collaborazioni.”

L’iniziativa in programma dal prossimo gennaio 2018 e promossa dal Centro Comunale Confartigianato Adelfia, consiste in un corso breve strutturato in 3 incontri per una durata complessiva di 9 ore.
L’obiettivo è quello di dare forma e contenuto a nuove modalità di lavoro e di sviluppo e di rendere le imprese attori di un piano strategico capace di fare del web una grande opportunità di crescita.
Partendo da concetti base, il corso COMUNICARE IN DIGITALE sviluppa aspetti operativi del web marketing, passando dalla gestione dei contenuti del proprio sito web alle interazioni possibili mediante l’utilizzo corretto dei social network, fino alle potenzialità di indicizzazione all’interno dei motori di ricerca.

Maggiori informazioni sul programma didattico, aspetti organizzativi e agevolazioni riservate agli associati Confartigianato sono disponibili al seguente link: http://www.magstudio.it/corso-facebook-wordpress-adelfia-bari/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *